Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Test diagnostici

È possibile effettuare diversi test diagnostici in Studio per indagare (e migliorare la condizione attraverso un’alimentazione mirata) le cause che comportano disturbi come:

  • Sintomi gastrici (acidità, bruciore di stomaco, alitosi, difficoltà digestive, bocca amara, nausea, sonnolenza postprandiale, gas o eruttazioni);
  • Sintomi intestinali (meteorismo, irritabilità intestinale, diarrea, stipsi, stanchezza cronica, gonfiore addominale, emorroidi, dolore addominale);
  • Sintomi dermatologici (acne, dermatite, prurito, secchezza cutanea, edemi, macchie cutanee, occhiaie, irsutismo);
  • Sintomi ormonali (ciclo irregolare, irritabilità, perdita di capelli, vampate, sindrome premestruale, sovrappeso, fame nervosa);
  • Sintomi metabolici (obesità, calcolosi biliare, aterosclerosi, iperglicemia);
  • Sintomi muscolo-articolari (fibromialgie, debolezza muscolare);
  • Sintomi genito-urinari (infezioni ricorrenti, coliche renali, calo della libido, infiammazioni urogenitali);
  • Sintomi neurologici (cefalea, emicrania, difficoltà di concentrazione, insonnia, stanchezza cronica).

 

Ecco un elenco dei test che è possibile effettuare:

Sensibilità al glutine (G.S.T)
Negli ultimi anni, le ricerche si sono focalizzate su un’eventuale sensibilità al glutine nei pazienti affetti da colon irritabile (IBS). Infatti molti pazienti, nonostante risultino negativi alla celiachia, hanno comunque delle reazioni negative quando consumano glutine. Tale sensibilità non comporta danni all’intestino, come in caso di celiachia, ma implica comunque una reazione immunitaria agli alimenti contenenti glutine. Negli ultimi anni i ricercatori hanno infatti ipotizzato che la sensibilità al glutine possa aggravare i sintomi dell’IBS.

Test sul benessere intestinale
Permette di valutare il microbiota intestinale, lo stato infiammatorio dell’intestino, le capacità digestive, l’assimilazione di nutrienti, la permeabilità intestinale, i microorganismi che costituiscono la flora batterica intestinale e i microorganismi potenzialmente patogeni che proliferano nell’intestino.

Profilo dimagrimento
Serve per la valutazione di alcuni ormoni che agiscono sul sistema nervoso e che sono responsabili dello stimolo della fame e della sazietà. Inoltre, il test valuta anche ormoni coinvolti nel metabolismo lipidico e glucidico. È rivolto a coloro che desiderano perdere peso e che, pur mangiando poco, non riescono a dimagrire.

Profilo stress
Rivolto a chi conduce una vita frenetica, ha un’alimentazione scorretta, soffre di crisi d’ansia o presenta invecchiamento cutaneo. Il test valuta gli ormoni dello stress e il loro andamento in diverse fasi della giornata.

Profilo sport
È rivolto a chi pratica sport. Il test valuta l’equilibrio degli ormoni coinvolti nel catabolismo e nell’anabolismo muscolare grazie al confronto prima e dopo l’allenamento.

Profilo buona notte
È consigliato in caso di difficoltà ad addormentarsi, a chi soffre di insonnia, forte stress psicofisico, ansia, problemi di memoria. Il test valuta l’equilibrio degli ormoni coinvolti nel ciclo sonno-sveglia.

Cardio omega test (C.O.T)
Permette di fotografare lo stato di salute del cuore e dell’apparato cardiovascolare ben prima che il disturbo si manifesti. Questo test si basa su un recente settore di ricerca, la lipidomica, che studia il ruolo dei lipidi in numerose patologie, fra cui quelle cardiovascolari. Grazie all’analisi degli acidi grassi delle membrane cellulari, si può costruire una strategia di prevenzione attraverso la dieta e il cambio dello stile di vita.

Mineral Evo
Serve per valutare e monitorare gli equilibri e gli squilibri tra i vari minerali (quelli nutrizionali e quelli tossici) e a prevenire l’intossicazione da metalli pesanti. I valori alterati dei vari minerali comportano squilibri a livello metabolico e favoriscono la comparsa di varie malattie. Il test viene eseguito mediante l’analisi minerale tissulare o il mineralogramma del capello ed è rivolto a chi segue una dieta sbilanciata e vuole valutare se l’apporto dei nutrienti sia corretto, a chi consuma grandi quantità di alimenti ricchi di conservanti e additivi, a chi ha riscontrato una forte caduta di capelli e unghie fragili ma anche a chi lavora o vive in un ambiente inquinato, soffre di stanchezza cronica e allergie.

Stress ossidativo ROS
Valuta l’equilibrio tra la formazione dei radicali liberi (sostanze strettamente legate all’ossigeno il cui aumento comporta danni al DNA, aumentando il rischio delle malattie oncologiche e degenerative) e la capacità che possiede il nostro corpo di difendersi tramite gli antiossidanti endogeni, che implicano sistemi enzimatici, ed esogeni, ovvero quelli assunti tramite il cibo. Il test è rivolto a coloro che soffrono di malattie cronico-degenerative (Alzheimer, diabete, malattie cardiovascolari, malattie infiammatorie), fa uso di alcolici, fuma o non pratica attività fisica.

Cell Skin profile
Oltre alla valutazione dei radicali liberi e della barriera antiossidante, vengono analizzati gli acidi grassi delle membrane cellulari per valutare carenze e squilibri che possono avere un effetto negativo sulla salute della pelle. Grazie a questo test sarà possibile individuare un corretto approccio alimentare e nutraceutico in funzione antietà. Il test è adatto a chi desidera monitorare l’impatto sull’organismo di fattori di rischio come l’esposizione ai raggi UV, lo stress e i trattamenti farmacologici come gli anticoncezionali o il cortisone.