Combatti la sindrome premestruale con rimedi naturali!

mestruazioni

La sindrome premestruale è una condizione fastidiosa e molto dolorosa che colpisce il 50% delle donne.

Durante la fase premestruale si nota una forte diminuzione del metabolismo della serotonina, ovvero l’ormone responsabile del nostro umore. La sintesi della serotonina parte da un aminoacido essenziale: il triptofano. Il consumo dei carboidrati aumenta i livelli di insulina, l’ormone responsabile del maggior immagazzinamento del triptofano all’ interno delle cellule del cervello usate per sintetizzare la serotonina.

Questo è il motivo per cui le donne prima e durante la mestruazione hanno spesso voglia di dolci. In questo caso bisogna favorire l’aumento della serotonina ed evitare il calo degli zuccheri. Altri due componenti che partecipano alla sintesi del triptofano sono la vitamina B6 e il magnesio. L’assenza di questi due elementi implica sbalzi ormonali, emicranie frequenti e alterazioni dell’umore. L’alterata attività ormonale di contro comporta una ridotta capacità di assimilare e fissare il magnesio. Alla riduzione del magnesio segue spesso un aumento di sodio, responsabile della ritenzione idrica e del gonfiore che caratterizza la sindrome premestruale.

Come puoi migliorare i sintomi della sindrome premestruale?  Semplice. Segui questi consigli!

L’alimentazione che dovresti seguire dovrebbe essere il più possibie vegetariana, in particolar modo alla sera. I cibi di origine animale contengono delle sostanze che inibiscono l’assorbimento di triptofano da parte del cervello.

Aumental’assunzione degli alimenti che contengono magnesio come legumi non raffinati, frutta secca, cereali integrali, vegetali a foglie verdi e banane.

Aumenta l’assunzione di alimenti ricchi di vitamina B6. Questa vitamina si trova largamente nel regno vegetale ad esempio in peperoni,spinaci, patate, piselli, broccoli, asparagi, cime di rapa, carote, arachidi, semi di girasole, nocciole, pane integrale, germe di grano, riso e  castagne.